La notte è fatta per essere fotografata!

March 26, 2018

Scattare foto di notte può essere un'esperienza esaltante o frustrante.

 

Quello che fa la differenza è la nostra preparazione a quello che ci troviamo di fronte quando tramonta il sole.

La fotografia notturna, infatti, prevede una confidenza tecnica da parte nostra, per rendere memorabili le nostre foto.

 

Il primo aspetto che dobbiamo considerare quando scattiamo in condizioni di luce scarsa è che cosa (e come) vogliamo fotografare: se scegliamo un soggetto statico o che non si muove molto, e c'è una quantità sufficiente di luce, potremo scattare a mano libera, ma se la luce è poca avremo bisogno di un treppiedi.

 

E questo seconda tipologia di scatti racchiude i momenti più interessanti quando parliamo di fotografia notturna: possiamo allungare i tempi e registrare e mostrare il movimento nelle nostre foto.

 

Gli accorgimenti da prendere quando si monta la macchina su un treppiedi sono pochi, ma fondamentali:

- abbassare il valore ISO a 100 (la macchina è stabile, quindi non ci interessa catturare più luce per ridurre il tempo di scatto);

- togliere lo stabilizzatore (IS/VR/OS) dall'obiettivo;

- ricordarsi che tutte le fonti di luce impressionano il sensore (quindi scie delle macchine in movimento, ma anche le stelle che lasciano una "striscia di luce" in cielo grazie alla rotazione della terra).

 

Poi, naturalmente, conta il soggetto e il punto da cui decidiamo di inquadrare, perchè anche la composizione ha il suo peso negli scatti notturni!

 

Please reload

Featured Posts

I 5 DELITTI PIÙ EFFERATI DEGLI ULTIMI ANNI. ALLA RICERCA DELLA VERITÀ

1/2
Please reload

Recent Posts
Please reload

Search By Tags
Follow Us
  • Facebook - Black Circle
  • Twitter - Black Circle
  • Google+ - Black Circle
  • LinkedIn - Black Circle

Associazione Culturale Afrodite - C.so di Porta Nuova 38, Milano 

c.f. 97588870150 

milanocorsi@hotmail.it - 3453371506