Cos'è e come può aiutarti l'autodifesa psichica

October 17, 2018

L'autodifesa psichica è l'arte di difendersi dagli attacchi psichici, intenzionali o meno, che tutti noi riceviamo ogni giorno. 

 

Esistono diversi utilizzi possibili dell'autodifesa psichica, tra cui i più importanti sono (in ordine sequenziale in base al lavoro svolto dalle nostre difese):

 

1) Proteggerci dalle entità pensiero negative. Tra i pensieri negativi che possono colpirci, annoveriamo il pensiero indebolente: formulato a volte senza malizia o cattiveria, è quello che tende a sminuire e indebolire l'autostima della persona che riceve il commento o l'osservazione. Immaginiamo un genitore che, mosso non da cattive intenzione, ma con la speranza di migliorare alcune caratteristiche del figlio, si trovi spesso a criticarlo. L'effetto che potrebbe avere è quello di una riduzione dell'autostima nel figlio, proprio a causa di questo pensiero indebolente.

Altra forma di pensiero da cui può proteggerci l'autodifesa psichica è quella del pensiero aggressivo (con cui ad esempio i venditori cercano di venderci cose che in realtà non ci serviranno. Una buona autodifesa psichica ci farà risparmiare tanti soldi!) o di quello schiavizzante, che ci colpisce quando perdiamo ad esempio completamente la testa per un uomo (o una donna), arrivando a stravolgere completamente la nostra vita (lasciare il/la partner attuali per buttarsi anima e corpo su questa persona che ci ha "conquistato" grazie al pensiero schiavizzante).

 

2) Creare uno scudo contro i campi radianti malsani. Un esempio qui lo abbiamo dal clima e dallo stress emanato in un ambiente di lavoro. Una persona sensibile varrà facilmente influenzata psicologicamente da questo tipo di energia stressogena emanata nell'ufficio, a meno che non abbia sviluppato adeguatamente la propria autodifesa psichica.

Energie negative possono essere emesse, e possono avere influenza su di noi, anche da persone che, anche non per scelta, dobbiamo frequentare, come parenti o colleghi, ma anche dalle città: spesso, nelle grandi città, la frenesia che contagia tutti quanti porta a una emanazione di energia negativa contro cui dobbiamo ergere il nostro scudo protettivo.

 

3) Assorbire e rimuovere i pensieri e le energie negative, come rabbia e stress, a casa o in ufficio. Una volta che avrò la consapevolezza della presenza di energie negative che mi gravitano attorno, dovrò lavorare sullo sviluppo della mia autodifesa psichica, così da innanzitutto assorbire, ma poi, soprattutto, eliminare, i pensieri negativi che mi colgono. La forza dell'autodifesa psichica è proprio quella di permettermi di eliminare, dopo averli ricevuti, questi pensieri penalizzanti.

 

4) Disintegrare psichicamente le energie o i pensieri negativi di un certo luogo. Con il tempo, e con la pratica, saremo in grado non solo di percepire i pensieri negativi e di allontanarli da noi, ,a arriveremo a distruggere letteralmente l'ambiente negativo creato dai pensieri negativi: a quel punto, il nostro livello di autodifesa psichica non sarà più costantemente attivo per sconfiggere una situazione conclamata, ma farà si che sia l'ambiente in cui ci muoviamo (casa o ufficio) che sia ripulito in maniera definitiva dalle energie negative.

 

 

Please reload

Featured Posts

I 5 DELITTI PIÙ EFFERATI DEGLI ULTIMI ANNI. ALLA RICERCA DELLA VERITÀ

1/2
Please reload

Recent Posts
Please reload

Search By Tags